CHI SIAMO E COSA FACCIAMO: Impresafutura.it nasce dall'iniziativa di commercialisti appassionati del web già operanti nel settore della consulenza fiscale. Un portale sviluppato con l'intenzione di promuovere un ventaglio di servizi. Uno strumento innovativo ideato da Alessandro Caramanico Commercialista e Revisore Contabile. Un'idea economicamente vantaggiosa sia per il privato non assistito da alcun professionista che per lo studio (di commercialisti/avvocati) che intende appaltare all'esterno ad es. le pratiche camerali e suap (inizio attività, variazione, cessazione ecc), deve redigere e depositare un bilancio di esercizio di una società, deve compilare ed archiviare una fattura elettronica, deve iscrivere la propria ditta tra le partite iva comunitarie ecc. Un servizio utile per chi non intende impelagarsi nelle metodologie amministrative ed applicazioni sempre più complesse ed in continua evoluzione o vuole acquistare un pacchetto software per un solo cliente o per una sola prestazione. Dopo un primo contatto telefonico direttamente con lo scrivente anticipato da una richiesta a mezzo mail, il lavoro verrà realizzato con immediatezza. I documenti da inviare a mezzo mail verranno dettagliati. I prezzi indicati sono indicativi. Ad oggi svariati studi hanno richiesto l'intervento di una struttura esterna. Per eventuali chiarimenti: impresafuturasrl@gmail.com o CONTATTI

Come avviare l'attività di meccanico

Definizione
L'autofficina (cosiddetto meccanico) rientra nell'attività di autoriparazione insieme ai gommisti, carrozzieri, elettrauto. Salvo casi particolari, viene svolta in forma artigiana e prevede l'attività; diretta prevalente del titolare.

Aspetti burocratici

Con la Comunicazione Unica sarà possibile richiedere sia l'iscrizione all'Albo Artigiani presso la Camera di Commercio competente che l'attribuzione della partita iva. Vi sono richiesti requisiti professionali.

Aspetti fiscali

L'attività può essere svolta con regime contabile ordinario, semplificato o forfettario a seconda del fatturato. Si sconsiglia il regime forfettario solo nel caso in cui, l'attività di impresa non è gravata da importanti costi di esercizio e i ricavi sono limitati. Con il semplificato o l'ordinario si pagano le seguenti imposte e tasse: Irpef e relative addizionali, Irap, Iva, diritto annuale camerale. Con il forfettario si versa un'imposta sostitutiva fissa.

 

Aspetti previdenziali

Il titolare dell'attività viene iscritto sia nella gestione Artigiana dell'Inps dove è previsto il pagamento dei minimali previdenziali, circa 2.800,00 annui che all'Inail. Eventuali dipendenti vanno iscritti nell'apposita gestione dell'Inps e dell'Inail.

Abbiamo 6041 visitatori e nessun utente online