CERCA NEL PORTALE

Il vocabolario fiscale alla lettera M

Il vocabolario fiscale alla lettera  M

  1. Margine (regime del): Regime speciale di determinazione dell'Iva applicabile in determinati settori di attività (ad esempio, la cessione di beni usati o di oggetti d'arte). Nel suo ambito, l'imposta si calcola sulla differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto, maggiorato dei costi accessori e di riparazione.
  2. Maximin: Politica che consente all'impresa di raggiungere il più favorevole tra i prevedibili risultati negativi. Si tratta di una strategia elaborata nel contesto della tecnica meglio conosciuta come "teoria dei giochi". Raggiungendo il massiminimo (da cui maximin), l'impresa sceglie di massimizzare il peggior livello di guadagno.
  3. Messo notificatore: Persona che provvede alla notifica – in luogo della spedizione a mezzo posta – degli avvisi e degli altri atti che devono essere comunicati al contribuente. Può essere un messo speciale dell'ufficio, dell'agente o un messo comunale. Speciali modalità di notifica sono previste per le cartelle di pagamento e per gli atti giudiziari (ricorsi, sentenze eccetera).
  4. Metodo del credito ordinario: Metodo alternativo a quello del credito pieno. Con il metodo del credito ordinario l'importo massimo di credito riconosciuto è uguale all'imposta dovuta nello Stato di residenza sul reddito prodotto all'estero.
  5. Metodo del credito pieno: Metodo utilizzato nel modello di Convenzione Ocse per evitare duplicazioni di tassazione sullo stesso reddito da parte dello Stato di residenza. Con il metodo del credito pieno la detrazione dell'imposta dovuta nello Stato di residenza è pari all'ammontare complessivo dell'imposta pagata nell'altro Stato.
  6. Metodo dell'esenzione con progressione: Metodo utilizzato nel modello di Convenzione Ocse per evitare duplicazioni di tassazione sullo stesso reddito da parte dello Stato di residenza. Con questo metodo il reddito estero, anziché essere escluso del tutto dalla base imponibile, viene considerato nell'ambito del reddito complessivo soltanto per determinare l'aliquota applicabile.
  7. Metodo della deduzione: Metodo utilizzato da alcuni Stati per evitare duplicazioni di tassazione sullo stesso reddito da parte dello Stato di residenza, in alternativa a quello del credito e dell'esenzione. In questo caso, le imposte pagate all'estero sono considerate come spese inerenti alla produzione del reddito ed è consentito dedurle dal reddito imponibile.
  8. Metodologie di controllo: Indicazioni dettagliate dei diversi controlli che gli operatori dell'agenzia delle Entrate devono compiere nelle verifiche, a seconda dell'attività svolta dal contribuente.
  9. Minimi: (v. Regime dei contribuenti "minimi")
  10. Minusvalenza: Perdita che si realizza quando nella cessione di un bene o di una partecipazione il prezzo pagato dall'acquirente è inferiore al valore residuo del bene (valore di acquisto al netto del fondo ammortamento) o al valore di acquisto della partecipazione.
  11. Misuratori fiscali: Registratori di cassa, terminali elettronici e bilance elettroniche, abilitati al rilascio di apposito scontrino fiscale per le cessioni di beni nei locali aperti al pubblico o per la somministrazione di alimenti e bevande in pubblici servizi.
  12. Modelli di versamento: Moduli che consentono al contribuente di versare le imposte dovute (v. anche F23, F24).
  13. Modello 730: Modello per la dichiarazione dei redditi, utilizzabile da pensionati o lavoratori dipendenti, soggetti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente, soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca, sacerdoti della Chiesa cattolica, giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive, soggetti impegnati in lavori socialmente utili.
  14. Modello 770: Modello utilizzato per il riepilogo delle ritenute fiscali operate sulle somme (compensi, stipendi, dividendi eccetera) erogate.
  15. Modello Unico: Modello dichiarativo che deve essere utilizzato da società di persone, società di capitali, enti non commerciali e persone fisiche, tenute alla presentazione di almeno due delle seguenti dichiarazioni: dei redditi, dell'Iva, dell'Irap.
  16. Momento impositivo: Ai fini dell'Iva, è il momento in cui giuridicamente sorge il debito d'imposta.
  17. Motivazione dell'accertamento: Esposizione delle ragioni di fatto e di diritto che giustificano l'avviso di accertamento.
  18. Mutual Agreement Procedure: E' la procedura utilizzata dalle Amministrazioni finanziarie per risolvere le controversie in merito all'applicazione delle Convenzioni contro la doppia imposizione.
  19. Mutuo ipotecario: Finanziamento concesso dalle banche garantito da ipoteca su beni immobili di proprietà del debitore.
Joomla SEF URLs by Artio
Privacy Policy Cookie Policy
IMPRESA FUTURA SRL
Località Madonna delle Grazie n°6, Guardiagrele CH, P.Iva 02336750696, cap.sociale 10.000 n.i.v. - Referente, Dott. Caramanico Alessandro Commercialista  e Revisore Contabile già titolare di uno studio di consulenza.fiscale

Abbiamo 13449 visitatori e nessun utente online