Come avviare l'attività di Autotrasportatore

Come avviare l'attività di Autotrasportatore

Definizione
L'autotrasportatore e specializzato nella guida di veicoli che trasportano merci, ad esempio furgoni, autocarri, camion cisterna. L'attivita e svolta col mezzo di proprieta, oppure come lavoratore autonomo di una grande impresa o di una societa di trasporti.

Aspetti burocratici

L'iter burocratico comprende:

1) l'acquisizione di requisiti professionali mediante un corso di formazione gestito da enti accreditati dalla Regione;

2) Richiesta dell'autorizzazione Regionale oltre che l'iscrizione presso l'Albo nazionale degli autotrasportatori.

3) Con la Comunicazione Unica sarà possibile richiedere l'iscrizione all'Albo Artigiani tenuto presso la Camera di Commercio competente; Con la stessa verrà chiesta l'attribuzione della partita iva.

Aspetti fiscali

L'attività può essere svolta con regime contabile ordinario, semplificato o forfettario a seconda del fatturato. Si sconsiglia il regime forfettario solo nel caso in cui, l'attività di impresa non è gravata da importanti costi di esercizio e i ricavi sono limitati. Con il semplificato o l'ordinario si pagano le seguenti imposte e tasse: Irpef e relative addizionali, Irap, Iva, diritto annuale camerale. Con il forfettario si versa un'imposta sostitutiva fissa.

 

Aspetti previdenziali

Il titolare dell'attività viene iscritto nella gestione Artigiana dell'Inps. E' previsto sia il pagamento dei minimali previdenziali (circa 2800,00 annui) che l'iscrizione all'Inail. Eventuali dipendenti vanno iscritti nell'apposita gestione dell'Inps e dell'Inail.

Stampa

Joomla SEF URLs by Artio
Proprietà del portale Dott. Caramanico Alessandro Commercialista  e Revisore Contabile, via Madonna delle Grazie, 6, Guardiagrele Ch
Privacy Policy Cookie Policy

Abbiamo 11735 visitatori e nessun utente online