Fac simile diritto di surroga dell’assicuratore sociale, nei confronti dell’impresa di assicurazioni per la r.c.a. (art. 142, d.lgs. 209/2005)

Fac simile diritto di surroga dell’assicuratore sociale, nei confronti dell’impresa di assicurazioni per la r.c.a. (art. 142, d.lgs. 209/2005)

Al giudice di pace del
mandamento di .......................
(oppure: al tribunale ordinario
di ..............................)

ATTO DI CITAZIONE
in favore dell’ENTE DI ASSICURAZIONE SOCIALE (ad es. Inail, Inps) “ ...................................” , con sede in ............................., in persona del legale rapp.te p.t., rappresentato/a e difeso dall’avv. .............................. c.f. ................ ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in ..............................., via ............................. n. ........, per procura a margine del (oppure: in calce al) presente atto; p.e.c. ...................; fax ....................; attore/attrice

CONTRO
IMPRESA DI ASSICURAZIONI ..........................., in persona del rapp.te p.t., con sede in .........................................., convenuto

Oggetto: azione di regresso ex art. 142, d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209

ESPOSIZIONE DEI FATTI
1) Il lavoratore sig. ........................, che gode delle prestazioni previdenziali dell’ente attore, ha subito un infortunio stradale, in itinere, in data ......................, nel mentre era in servizio lavorativo.
2) In seguito all’infortunio, l’ente sociale ha erogato la somma di euro .............. per il risarcimento del danno subito dal lavoratore.
3) Poiché la responsabilità del sinistro stradale in cui è rimasto coinvolto il lavoratore era attribuibile a terzo responsabile, il lavoratore ha attivato procedura di risarcimento danni ai sensi dell’art. 148 del d.lgs 7 settembre 2005, n. 209 e la società di assicurazioni ha riconosciuto la responsabilità del proprio assicurato. In seguito all’attivazione della procedura ha richiesto informazioni all’ente sociale. Il lavoratore ha presentato dichiarazione alla compagnia di assicurazioni dove riferisce di essere stato risarcito per i danni.
4) L’ente sociale ha erogato tale somma e pertanto, avendone diritto al rimborso, ha inviato una formale richiesta con raccomandata in data ............
5) Alla data odierna le somma non è stata rimborsata e l’ente, pertanto, agisce in giudizio per ottenerne la restituzione.

ELEMENTI DI DIRITTO
Ai sensi dell’articolo 142 del codice delle assicurazioni, approvato con d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209, l’ente gestore dell’assicurazione sociale ha diritto di ottenere, dalla società di assicurazioni che copre per la r.c.a. il responsabile del sinistro, il rimborso della somma erogata a titolo di prestazioni previdenziali al danneggiato.
Tale diritto è riconosciuto anche dal regolamento dell’ente.
L’importo della somma è documentato da quietanze di pagamento che si allegano.
Ciò premesso in fatto e ritenuto fondato in diritto, il sottoscritto procuratore, nella qualità in epigrafe indicata,

CITA

IMPRESA DI ASSICURAZIONI ..........................., in persona del legale rapp.te p.t., con sede in .........................................., a comparire innanzi al giudice (tribunale/giudice di pace) di ......................., sezione civile, per l’udienza del giorno ......................., ore di rito, per ivi sentire accogliere le seguenti

CONCLUSIONI
A – Accogliere la domanda attrice e condannare il convenuto alla restituzione della somma di euro .......................
B – Condannare il convenuto al pagamento delle spese, diritti ed onorari di causa, oltre Iva e Cna, come per legge.

Con riserva di precisare e modificare le conclusioni ex art. 183 c.p.c., il sottoscritto procuratore

invita
il convenuto a costituirsi ai sensi dell’art. 319 c.p.c., con avvertimento che la mancata comparizione senza giustificato motivo costituisce comportamento valutabile ex artt. 116 e 183 c.p.c.
(oppure: per il procedimento innanzi al tribunale:
invita
il convenuto a costituirsi almeno 20 giorni prima dell’udienza di comparizione con l’avvertimento che in mancanza incorrerà nelle decadenze di cui agli artt. 38 e 167 c.p.c.)

DICHIARAZIONE del valore della causa
Si dichiara, ai sensi dell’art. 14 del d.P.R. 115/2002, che il valore della causa è di euro ............ e rientra nella lettera ....................... della tabella, pertanto sarà versato il contributo unificato pari ad euro ........................

RICHIESTE ISTRUTTORIE
Si chiede l’ammissione della prova testimoniale sulle seguenti circostanze:
.............................................................
Si indicano come testimoni i signori: sig. ....................... residente in .......................

DOCUMENTI
1) raccomandata di costituzione in mora;
2) documentazione di liquidazione della somma al lavoratore

(luogo e data)
Avv. .......................

MANDATO
Per l’Ente ......................., io dott. ......................., giusta procura del Notaio ......................., n. ............ prot., delego a rappresentarmi e difendermi, per il presente procedimento e per i gradi successivi, l’avv. ......................., ed eleggo domicilio presso il suo studio in ......................., via ....................... n. ................ A lui conferisco tutte le facoltà, come per legge, e ratifico fin d’ora il suo operato. Autorizzo il trattamento dei dati personali ex art. 13 d.lgs. 196/2003 e dei dati sensibili ex art. 22 d.lgs. 196/2003.
L’attore .......................
Visto per autentica: avv. .......................

RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE
L’anno ......................., il giorno ....................... del mese di ......................., ad istanza dell’avv. ......................., io sottoscritto assistente, addetto all’Ufficio Notifiche Esecuzioni e Protesti presso ....................... di ......................., ho notificato e dato copia dell’atto che precede, affinché ne abbia piena e legale conoscenza a tutti gli effetti di legge, a:
1 - sig. .................... in ................, via .................. n. ................,
2 - Assicurazioni ....................... s.p.a., via ...................... n. ................., in ......................., mediante .......................

Assistente Unep ........

Joomla SEF URLs by Artio
Privacy Policy Cookie Policy
IMPRESA FUTURA SRL
Località Madonna delle Grazie n°6, Guardiagrele CH, P.Iva 02336750696, cap.sociale 10.000 n.i.v. - Referente, Dott. Caramanico Alessandro Commercialista  e Revisore Contabile già titolare di uno studio di consulenza.fiscale

Abbiamo 9446 visitatori e nessun utente online