CERCA RAPIDAMENTE NEL PORTALE

Quota della pensione di reversibilità (art. 9, comma 3, legge n. 898/1970)

Quota della pensione di reversibilità (art. 9, comma 3, legge n. 898/1970)

Ricerche correlate a Quota della pensione di reversibilità (art. 9, comma 3, legge n. 898/1970)
pensione reversibilità coniuge divorziato senza assegno
ricorso pensione reversibilità coniuge divorziato
pensione reversibilità coniuge separato senza assegno mantenimento
pensione di reversibilità al coniuge divorziato senza assegno di mantenimento
pensione reversibilità coniuge divorziato inps
pensione di reversibilità al coniuge separato
pensione reversibilità seconda moglie
assegno divorzile e pensione sociale

Tribunale Ordinario di ...- Sezione Civile
Ricorso ex art. 9, comma 3, legge n. 898/1970

Per: ......., nato a ... il..., residente in...., C.F. ....., rappresentato e difeso nel presente giudizio dall’Avv. .... (C.F. ...) del Foro di.... pec ......... fax....... in virtù di procura speciale apposta in calce al presente atto, ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in...;
– ex coniuge istante –
Contro: .... ......., nato a ... il..., residente in...., C.F. .....;
– coniuge superstite –
E nei confronti di: INPS in persona del legale rapp.te p.t., con sede legale in...., C.F. ...;
– ente erogatore obbligato –

Si premette:
– in data .... presso ....i Sigg.ri ..... contraevano matrimonio con il rito...., registrato .....;
– a seguito di vicende che avevano reso intollerabile la convivenza, ...in data .. i Sigg.ri.... proponevano ricorso per separazione consensuale al Tribunale di ....., la domanda veniva accolta con omologa del ..... e ad ... veniva riconosciuto un assegno di mantenimento di E....;
– in data .... i Sigg.ri .....proponevano ricorso congiunto per cessazione degli effetti civili del matrimonio ed il Tribunale di.... decideva con sent. n. .... del ....., e ad ..... veniva riconosciuto un assegno di divorzio periodico di E....;
– in data .... il coniuge obbligato Sig. ..... contraeva nuove nozze con ......;
– successivamente, in data.... il coniuge obbligato Sig. ..... decedeva, lasciando quali suoi eredi i Sigg.ri.....;
– il Sig. .... ha sempre prestato la sua attività professionale, nella forma del rapporto di lavoro dipendente, presso la Società.....;
– in data.... il suddetto rapporto di lavoro subordinato cessava per effetto del conseguimento dell’età pensionabile ed il Sig. ...., in virtù del proprio regime pensionistico, percepiva, a titolo di pensione di anzianità, l’importo mensile di E....;
– il coniuge superstite Sig. ... attualmente percepisce la pensione di reversibilità del defunto per l’intero;
– a seguito del decesso dell’obbligato e del venir meno dell’assegno di divorzio, l’istante versa in uno stato di bisogno, essendo privo di sostanze e redditi propri ed essendo incapace a provvedere, da sé, ai bisogni essenziali......;
– l’istante non ha mai contratto nuove nozze;
– l’istante presenta tutti i requisiti per la titolarità della pensione di reversibilità, come la specifica normativa prevede, atteso che....;
– considerata la durata del rapporto coniugale tra l’odierno istante ed il coniuge obbligato deceduto di complessivi anni ...., e tenuto conto dell’importo dell’assegno di divorzio ricevuto, nonché dello stato di indigenza del richiedente, a fronte invece della agiata situazione economica del coniuge superstite Sig. ..., si ritiene l’odierno ricorrente abbia diritto a percepire una quota della pensione di reversibilità del Sig. ... pari al ...% dell’intero;
– ai sensi del d.lgs.lgt. 18 gennaio 1945, n. 39, il diritto dell’ex coniuge superstite alla corresponsione del trattamento previdenziale decorre dal primo giorno del mese successivo alla morte del pensionato, pertanto l’istante ha diritto a percepire anche i ratei arretrati della propria quota della pensione di reversibilità, che, secondo il recente orientamento della Suprema Corte (Cass. civ., 2092/2007) gli devono essere corrisposti direttamente dall’Inps.
Tutto quanto su esposto, il Sig. ....., a mezzo del proprio difensore, rappresentato, difeso e domiciliato come sopra

Ricorre
All’Ecc.mo Tribunale adito, affinché fissi l’udienza per la comparizione delle parti e, valutati tutti gli elementi in fatto ed in diritto sopra articolati, riconosca in capo all’istante Sig. ... il diritto a percepire mensilmente una quota della pensione di reversibilità dell’ex coniuge deceduto Sig. ..., in concorso con il coniuge superstite Sig. ..., pari al ...% dell’intero o quella somma maggiore o minore che sarà ritenuta di giustizia. Contestualmente, condanni l’Inps a corrispondere mensilmente l’importo così determinato a favore del Sig. ... ed a corrispondere tutti i ratei arretrati comprensivi di interessi legali maturati dal primo giorno del mese successivo al decesso del Sig. ... fino al dì della prima corresponsione mensile. Con vittoria di spese, diritti ed onorari.

Si allegano in copia:
1) estratto di matrimonio;
2) omologa della separazione;
3) sentenza di divorzio;
4) certificato di morte;
5) dichiarazione di apertura di successione;
6) atto notorio degli aventi diritto;
7) docc. fiscali;
8) docc. rapporto di lavoro dell’ex coniuge deceduto;
9) ricevuta pensione coniuge deceduto.
...., li..... Avv. ......

Joomla SEF URLs by Artio
Privacy Policy Cookie Policy
IMPRESA FUTURA SRL
Località Madonna delle Grazie n°6, Guardiagrele CH, P.Iva 02336750696, cap.sociale 10.000 n.i.v. - Referente, Dott. Caramanico Alessandro Commercialista  e Revisore Contabile già titolare di uno studio di consulenza.fiscale

Abbiamo 19243 visitatori e nessun utente online