ESEMPIO DI MEMORIA INTEGRATIVA DEL RICORRENTE CON RICHIESTA DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO AL MARITO

ESEMPIO DI MEMORIA INTEGRATIVA DEL RICORRENTE CON RICHIESTA DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO AL MARITO

HAI DECISO DI CHIEDERE LA SEPARAZIONE DA TUO MARITO? TI SEI RIVOLTA AD UN AVVOCATO PER INIZIARE LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE? HAI DECISO DI PRESENTERE UNA MEMORIA AL TRIBUNALE  CON LA QUALE GIUSTIFICHI L'ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE A TUO MARITO? EBBENE IN CALCE TROVERAI UNA POSSIBILE MEMORIA CON LA QUALE VENGONO SPECIFICATI FATTI ED ATTI IN GRADO DI DIMOSTRARE L'ADDEBITO DELLA COLPA PER LA SEPARAZIONE AL MARITO.

 

ESEMPIO DI MEMORIA INTEGRATIVA DEL RICORRENTE CON LA RICHIESTA AL GIUDICE DI ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE AL MARITO

TRIBUNALE DI ROMA
Memoria integrativa del ricorrente ai sensi dell’articolo 708 del c.p.c.

La signora Bianca Bianchi, rappresentata e difesa in giudizio dall’avvocato Dario De Judicibus, con procura in calce al ricorso introduttivo
premesso che con ricorso notificato il 21 aprile 2006, la ricorrente ha chiesto al Tribunale la separazione personale dal coniuge Bruno Rossi;
che, comparse le parti davanti al Presidente, il tentativo di conciliazione non ha dato alcun esito positivo;
che il Presidente, con l’ordinanza prevista dall’articolo 709 del c.p.c. ha affidato i figli minori ad entrambi i genitori, con esercizio congiunto della potestà tranne che per gli affari di minore importanza;
ha stabilito che i figli abiteranno in prevalenza con la madre, determinando i tempi di permanenza presso il padre, in tre giorni settimanali (un wekend ogni quindici giorni oltre a un giorno settimanale e due giorni consecutivi nella settimana successiva);
ha fissato l’entità degli assegni dovuti dal Rossi alla ricorrente per il suo mantenimento e quella per il contributo mensile dovuto per il contributo al mantenimento dei figli;
ha fissato l’udienza davanti al giudice istruttore, assegnando alla ricorrente termine sino a 45 giorni prima di tale udienza per il deposito della memoria integrativa, prevista dall’articolo 708 del c.p.c.;
ribadisce e chiede la separazione personale svolta nel ricorso introduttivo
che la separazione sia pronunciata con addebito al signor Rossi
chiarisce che tale richiesta è giustificata dalla circostanza che il resistente ha intrattenuto una relazione extraconiugale e che tale relazione è stata causa della frattura dell’armonia coniugale;
che siano confermati i provvedimenti relativi ai figli, con residenza presso la madre e con la fissazione dei tempi di permanenza degli stessi, presso il padre;
che sia confermata la condanna alla corresponsione di un assegno mensile di mantenimento in favore della ricorrente, determinato in € 1500,00 nonché all’assegno mensile di € 2000,00 per il contributo al mantenimento dei figli;
che tali disposizioni si giustificano con il divario sensibile di redditi tra la ricorrente e il resistente, con la percentuale stabilita del 70% per le spese mediche, scolastiche, di istruzione e ricreative, sostenute per i figli;
produce in comunicazione
il modello CUD relativo all’ultimo anno;
le buste paga da gennaio al mese scorso;
n. tre biglietti amorosi dell’amante del coniuge;
chiede di provare le seguenti circostanze:
vero che il signor Rossi ha intrattenuto un relazione extraconiugale con una infermiera della struttura dove opera dal marzo del 2002 e che tale relazione dura tutt’ora; testimoni: Annalisa Biondi e Maria Bruni;
vero che tale relazione è stata scoperta dalla ricorrente tre mesi prima la presentazione del ricorso; testimoni: Annalisa Biondi e Maria Bruni;
vero che il dott. Rossi esercita la professione di medico, specialista in ginecologia, con rapporto di lavoro presso l’ospedale San Camillo di Roma, e che esercita anche la professione privata “intra moenia”; testimone Luigi Mandraffino, direttore dell’Ospedale;
vero che il tenore di vita della coppia in costanza di matrimonio è sempre stato medio – alto, con la disponibilità di una Baby sitter e di una persona di servizio, con numerosi viaggi all’estero: Testimoni: Ilaria Sandulli e Mara Tatangelo, collaboratrici domestiche, Giacomo Bianchi. padre della ricorrente;
in caso di contestazione si chiede espressamente che vengano disposte le indagini della Polizia Tributaria ovvero una consulenza tecnica sui redditi del resistente;

Joomla SEF URLs by Artio

I NOSTRI SERVIZI ON-LINE: VISTO DI CONFORMITA' IVA

Cattura12.png

I NOSTRI SERVIZI: CESSIONE DI QUOTE

download.png

I NOSTRI SERVIZI ON-LINE: SOSPENSIONE INPS

Cattura12333.png

Proprietà del portale Dott. Caramanico Alessandro Commercialista  e Revisore Contabile, via Madonna delle Grazie, 6, Guardiagrele Ch
Privacy Policy Cookie Policy

Abbiamo 8368 visitatori e nessun utente online